Regolamento del convitto

Modulistica ammissione al convitto

IL CONVITTO SAN CARLO DI ERICE

             Il Convitto annesso all’Istituto Superiore “I. e V. Florio” - ubicato a Erice nella sede dell’ex convento San Carlo, tra la via Guarnotta e la via San Carlo - accoglie studenti e studentesse provenienti dal circondario e da altre città della provincia di Trapani.

convitto.png

IL PROGETTO EDUCATIVO

            L’istituzione del convitto rappresenta un punto di forza del progetto formativo del nostro Istituto, poiché fornisce un’offerta formativa ampia e diversificata, unica nel territorio di Erice e dell’intera provincia di Trapani. L’azione educativa, ispirata ai principi della multiculturalità e del rispetto, è incentrata sulla promozione dei processi di crescita personale/culturale dello studente e sulla sua formazione integrale, attraverso un percorso formativo che coniuga istruzione e vita comunitaria.

Il servizio di convittualità residenziale nelle 24 ore e di semiconvittualità pomeridiana:

- offre agli studenti la possibilità di usufruire di un ambiente collegiale strutturato, che valorizza la dimensione educativa, didattica e socio-affettiva;

- educa gli studenti all’autogoverno, alla convivenza democratica e al confronto costruttivo con gli altri, dai compagni ai docenti, ai collaboratori scolastici e al personale educativo;

- fa comprendere che il Convitto si pone come “ambiente educativo”, dove i ragazzi possono costruire una personalità basata sui valori del rispetto di sé e degli altri;

- educa al pluralismo, alla cultura e alla creatività;

- educa alla libertà, al rispetto della dignità individuale e al consapevole esercizio dei diritti e dei doveri di ogni soggetto della comunità;

- valorizza i vari momenti della vita convittuale (mensa, studio, attività ludico/ricreative);

- prevede interventi educativi differenziati e individualizzati per colmare situazioni di svantaggio, che consentano a ciascuno di inserirsi in modo consapevole nella vita sociale;

  • punta sull’inclusione, mediante l’individuazione (e il relativo superamento) di eventuali disagi socio-psico-affettivi, in collaborazione con le famiglie, la scuola e, se necessario, con gli operatori sociali del territorio.

PERCHÉ SCEGLIERE IL CONVITTO

            Inserire un Convitto in una realtà cosmopolita e prestigiosa come Erice rappresenta un’opportunità per i suoi studenti, sia per le prospettive future d’impiego, sia per la possibilità di svolgere le attività legate all’alternanza scuola-lavoro previste dall’ordinamento scolastico presso Enti pubblici e strutture private qualificate (aziende, alberghi, attività di ristorazione).

            Il convitto accoglie studentesse e studenti di varia provenienza geografica, sociale ed economica, offrendo loro la possibilità di vivere nelle strutture residenziali. La residenzialità è essenziale per consentire una fiduciosa prosecuzione degli studi, sia a chi vive in zone che rendono difficile o addirittura impossibile il quotidiano rientro a casa, sia per le famiglie che hanno necessità di affidare la cura giornaliera dei propri figli a un’istituzione sicura. Rappresenta, inoltre, una valida opportunità per gli alunni residenti nelle isole (Pantelleria, Isole Egadi, Lampedusa), permettendo di superare il disagio dei trasporti.

LA STRUTTURA

             Convittori e convittrici convivono all’interno della stessa struttura: condividono spazi comuni ma risiedono in appartamenti maschili o femminili. Il complesso degli alloggi (in grado di accogliere da 20 a 40 posti letto) è caratterizzato da una o più camere da letto (singole o doppie), da una cucina-pranzo e da un servizio igienico. Alcuni alloggi presentano anche una struttura soppalcata avente funzione di studiolo e libreria. Le sale al piano terra hanno carattere polifunzionale: sono destinate e attrezzate per lo svolgimento di attività ricreative e socio-culturali rivolte ai residenti nella struttura (sala ricerca-studio-lettura e biblioteca, sala conferenze). Nell’articolazione progettuale degli spazi, si è scelto di mantenere l’impianto planimetrico originario e alcuni elementi caratterizzati la spazialità dell’edificio come “memoria storica” del luogo (il sistema delle corti interne, il parlatoio d’ingresso, il lavatoio, le cucine e il forno).

LE ATTIVITÀ EDUCATIVE

             Gli alunni, riuniti in gruppi omogenei per età e classi frequentate, sono costantemente seguiti da educatori professionali che, nell’ambito delle attività di convitto e semiconvitto, svolgono un’azione continua di tutoraggio, guida e consulenza; assistono i convittori e i semiconvittori in tutte le attività (educative, didattiche, di studio, culturali, ricreative, sportive) ordinarie e integrative e collaborano con gli insegnanti curriculari per favorire la formazione e la crescita degli alunni. La funzione degli educatori, in particolare, passa attraverso due momenti fondamentali:

  • il momento educativo, che si sviluppa in differenti situazioni (tempo libero, tempo studio, refezione), durante il quale l’Educatore mira a favorire la consapevolezza di sé, la socializzazione, il rispetto reciproco, attraverso varie iniziative (culturali, ricreative, sportive);
  • Il momento didattico, che vede l’educatore impegnato in interventi di consulenza, sostegno, metodologia di studio; a seconda delle esigenze, svolge anche attività di sostegno individuale o di gruppo. Il collegamento con le attività didattiche curriculari è assicurato dalla partecipazione degli Educatori ai Consigli di Classe.

ORARI DEL CONVITTO

MATTINA

6:45/ 7:30

Sveglia

07:30/8:30

Colazione

7:45/8:55

uscita convittori esterni per raggiungere le sedi scolastiche

8:30/9:20

inizio scuola

POMERIGGIO

14:35

Pranzo

17:00

Merenda in convitto

17:30-19:30

Studio con gli educatori- libera uscita – attività ricreative o sportive

SERA

 19:45

Cena

20:30-22.30

Attività ricreative nelle sale comuni (tv, ascolto musica, giochi)

23:00

riposo notturno

I SERVIZI:

Il Convitto offre agli alunni convittori e semiconvittori alcuni servizi a complemento dell'Offerta Formativa d’Istituto:

  • Mensa: i cuochi del convitto preparano quotidianamente, nelle cucine della struttura, la colazione, il pranzo, la merenda e la cena, utilizzando prodotti di ottima qualità. I menu sono elaborati da un nutrizionista, in considerazione delle esigenze alimentari degli alunni e in relazione all’età, e variano settimanalmente e in funzione delle stagioni.
  • Guardaroba: i guardarobieri del convitto si occupano del servizio di guardaroba e lavanderia (lavaggio di lenzuola e asciugamani in dotazione al convitto stesso ma non degli indumenti intimi o personali).
  • Infermeria: il Convitto mette a disposizione di convittori e convittrici un servizio di Infermeria. L’infermiere/a è a disposizione dei convittori e delle convittrici per interventi di primo soccorso.
  • Pulizia degli alloggi: il personale addetto effettua giornalmente la pulizia degli appartamenti.

Visite: 644