ERICE
ERICE
ERICE
ERICE

I.P.S.E.O.A. "I. e V. Florio"

La certezza del tuo futuro!

incontro con la scrittrice e filosofa Maura Gancitano
Venerdì 27 Marzo 2020, 11:00 - 13:10
Visite : 26
di Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Contatto dirigente scolastico Giuseppa mandina
Le è stato detto di essere una brava bambina, poi una brava moglie e una brava mamma. E, anche se forse non se ne è accorta, le sono state raccontate delle storie in cui le donne che non rispettavano queste istruzioni diventavano pazze, o venivano uccise o rimanevano sole. Molte di queste storie, in realtà, sono state narrate a metà, o manipolate, perché nascondevano delle protagoniste forti e volitive che non si erano piegate alle imposizioni sociali. Incontrerà otto di queste grandi donne della letteratura mitica e contemporanea, che la accompagneranno a scoprire gli otto aspetti del problema senza nome...
Cosa significa essere donna? Non alzare la voce, non ribellarsi. Obbedire al padre, al marito, alla società. Significa calma e sottomissione. Dover essere una brava bambina, poi una brava moglie e una brava madre. Eppure per qualcuna tutto questo non basta.
Attraverso otto storie che spaziano dal mito alla contemporaneità, l’autrice racconta l'altra faccia della luna: e cioè come fin dagli albori dell'umanità, in saghe, leggende ed epopee letterarie, i modelli di donne forti sono sempre stati ridotti al silenzio.
Ma dal nuovo racconto delle storie di Era, Medea, Daenerys, Morgana e le altre, se ci si pongono le domande giuste, possono risultare modi diversi di vivere se stesse e la propria femminilità, di leggere i meccanismi che circondano e intrappolano.
Con la guida della filosofia, che ci aiuta a domandarci il significato delle cose e ci indica un comportamento nel mondo, questi ritratti femminili insegnano come trasformare le gabbie in chiavi e volgere le difficoltà in opportunità. Solo così ci si potrà finalmente permettere di esistere, e non aver paura di fiorire.
Fare filosofia aiuta a piazzare punti interrogativi alla fine delle parole, come fossero esplosivi. Non più "donna", ma "donna?", non più "si fa così", ma "si fa così?". Non più "è sempre stato così", ma "è sempre stato così?". In questo modo ogni preconcetto esplode, e si aprono passaggi segreti impensabili e altrimenti invisibili.
Luogo aula magna
classi quinte + gruppo teatro

Agenda attività

Aprile 2020
L M M G V S D
1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30

cambridge

pubblicitalegale

amministrazione-trasparente

argo mad

erasmus+

mlol

argoportale

argoportale genitori

LaboratoridiStoriadellArteIPSEOA small

iscrizioni online

 

youtube

facebook

Accesso Utenti

Utenti On-Line

Abbiamo 37 visitatori e nessun utente online

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetterete l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Per saperne di più